Tel347-2582125

Progetto
"Racconto quindi Esisto"
di Silvia Frasson

FARFALLE E
LA BARA NELL'ARMADIO

Io non credo nel talento. Sì certo, credo che esista, ma è fortuna, è un dono, raro
Credo di più nella fatica, nell'esercizio, nella dedizione
Le condizioni migliori per poter tirare fuori il meglio di noi.

“Farfalle” e “La bara nell'armadio”.
Farfalle, di Nadia, racconta del suo primo bacio. E' ragazzina e i genitori la costringono ad andare in campeggio.
Lì, nei gironi svogliati e annoiati, conosce Paolo, denti da coniglio, e se innamora.
Lui la bacia prima di salutarla per sempre . E' quello il suo primo bacio.

La bara nell'armadio di Stefania è l'esilarante racconto dei suoi genitori,
insieme per tutta la vita, diversissimi, opposti quasi. Una vota DC e l'altro comunista.
Uno alto e l'altra piccolissima. Uno calmo e l'altra sempre in agitazione.
La madre ha però un problema. E' un'accumulatrice seriale, da una vita.
Raccoglie roba qualunque da dovunque,dalla strada, dai traslochi altrui,
ha in casa ancora dopo 40 anni il vestito della comunione di Stefania e tutte le cose di una vita.
Il padre, che non si è mai accorto di nulla, costretto a casa da una malattia,
un giorno vede spuntare cose da sotto i letti e da sotto gli armadi e i tappeti.
Decide così di fare uno scherzo alla moglie che ritorna dalla messa della domenica e...



MAGGIORI DETTAGLI

BACK